Mission

MissionLe malattie cardiovascolari rappresentano la più importante causa di morte al mondo e la loro elevata e crescente prevalenza incide, anche nel nostro Paese, in modo sostanziale sulla salute pubblica e sulle risorse sanitarie. Prevenire o ritardare la comparsa di malattie cardiovascolari attraverso appropriati stili di vita ed interventi di varia natura, che riducano i fattori di rischio, rappresenta pertanto un obiettivo primario della ricerca scientifica e della medicina pratica.

13 Società Scientifiche, che operano nei diversi ambiti nei quali si articola la prevenzione cardiovascolare e che da anni offrono significativi contributi alla ricerca biomedica internazionale del settore, hanno deciso di allearsi in una “Consulta delle Società Scientifiche per la Riduzione del Rischio Cardiovascolare (CSCV)” per porre in essere una iniziativa che contribuisca allo sviluppo dell’attività scientifica in Italia e all’ottimizzazione della pratica clinica in questo fondamentale campo della medicina.Principali obiettivi ed attività della Consulta saranno:

  • Stimolare una attività di ricerca che coinvolga in modo congiunto le diverse Società
  • Sintonizzare e coordinare le più importanti attività scientifiche ed educazionali delle Società della Consulta
  • Far conoscere in un’ottica multidisciplinare i più importanti risultati della ricerca nazionale ed internazionale, all’opinione pubblica, ai pazienti nonché agli operatori ed alle istituzioni sanitarie
  • Stabilire una continuativa ed efficace collaborazione con i media
  • Sviluppare, in modo collegiale, le relazioni con le Istituzioni Sanitarie nazionali, regionali e locali
  • Concorrere a definire piani sanitari di intervento e formulare, con l’accordo delle varie Società, linee-guida a carattere multidisciplinare
  • Promuovere la pianificazione e conduzione nel nostro Paese di grandi studi osservazionali o di intervento terapeutico
  • Creare le condizioni per favorire una maggiore presenza delle Società Scientifiche Italiane interessate alla prevenzione cardiovascolare a livello dell’Unione Europea
Sessobuono.com